Conferenza a Bressanone

29.11.2010
La discriminazione sociale riduce ulteriormente la qualità della vita già compromessa dall'epilessia stessa, spingendo spesso pazienti e famiglie a vivere nel disagio e nella vergogna e di conseguenza a nasconderla.


Uno degli obiettivi dell'associazione di volontariato fondata a maggio 2009 è quello di diffondere informazioni sull'epilessia per gli interessati, le loro famiglie, ma anche per operatori, pubblici o privati, a contatto con le persone affette da epilessia, al fine di abbattere i pregiudizi. Un altro scopo è quello di favorire il contatto tra persone con epilessia e assistere la fondazione di gruppi di auto-aiuto nelle varie parti della provincia.



Il tema principale della conferenza a Bressanone era l'ansia nei pazienti con epilessia.





Il psicologo dott. Oskar Ausserer ha trattato l'ansia con la quale spesso pazienti e famiglie vivono e ha dato consigli pratici per vincerla.


Il neurologo dott. Harald Ausserer nella sua relazione ha spieghato i principi dell'epilessia ed ha presentato le novità a livello metodologico del trattamento chirurgico dell'epilessia. Sono stati dati anche consigli pratici come comportarsi se si assiste a un attacco epilettico.


Al termine della serata insieme a Irene Gibitz (Servizio per gruppi di auto mutuo aiuto Bolzano) e Hermine Schwienbacher (gruppo autoaiuto epilessia burgraviato) è stata discussa l'importanza delle attività di auto mutuo aiuto.


La consigliera provinciale dott.ssa Veronika Stirner Brantsch ha moderato la conferenza. 
 

 Vai alla lista
 
 




© 2018 EPINET  .  Part. IVA: 91047620215  .  Via Roma 3  .  39011 Merano  .  E-Mail:   .  Credits   .  Sitemap produced by Zeppelin Group – Internet Marketing
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.